Groupe PSA e FCA annunciano la composizione del Consiglio di Amministrazione di Stellantis

download-pdf
download-image
download-all
Mar, 29/09/2020 - 08:45

AVVISO IMPORTANTE

Leggendo la comunicazione che segue accettate di essere vincolati dalle seguenti limitazioni e restrizioni:

La presente comunicazione ha scopi puramente informativi e non è intesa e non rappresenta un'offerta o un invito a scambiare o vendere o la promozione di un'offerta di sottoscrizione o acquisto o un invito a scambiare, acquistare o sottoscrivere alcun titolo o qualsiasi parte del business o degli asset qui descritti o qualsiasi altra interessenza o la richiesta di qualsivoglia voto o approvazione in qualunque ordinamento riguardo a questa transazione o altrimenti, né avrà luogo alcuna vendita, emissione o trasferimento di titoli in qualsiasi ordinamento in violazione della normativa applicabile. Questa comunicazione non deve essere interpretata in alcun modo come raccomandazione indirizzata a qualsivoglia suo lettore.

Questa comunicazione non è un prospetto, un’informativa sul prodotto o altro documento di offerta ai fini del Regolamento (EU) 2017/1129 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 giugno 2017.

Un'offerta di titoli negli Stati Uniti in relazione ad una business combination sarà effettuata esclusivamente mediante un prospetto che fa parte di un registration statement depositato presso la US Securities and Exchange Commission ("SEC") ed efficace. Gli azionisti di Peugeot S.A. ("PSA") e Fiat Chrysler Automobiles N.V. ("FCA") che siano soggetti statunitensi o si trovino negli Stati Uniti, sono invitati a leggere il registration statement se e quando sarà dichiarato efficace dalla US Securities and Exchange Commission, poiché esso conterrà informazioni importanti sulla transazione proposta. Una dichiarazione di registrazione sul modulo F-4 per una business combination tra FCA e PSA attraverso una fusione transfrontaliera è stata depositata presso la SEC il 24 luglio 2020 ma non è stata ancora dichiarata efficace. È possibile ottenere copie di tutti i documenti depositati presso la SEC relativamente alla transazione proposta, dei documenti ivi richiamati e dei filing presso la SEC di FCA sul sito Web della SEC all'indirizzo http://www.sec.gov. Inoltre, il registration statement dichiarato efficace sarà messo gratuitamente a disposizione degli azionisti negli Stati Uniti.



 

Groupe PSA e FCA annunciano la composizione del Consiglio di Amministrazione di Stellantis

Fiat Chrysler Automobiles N.V. ("FCA") (NYSE: FCAU / MTA: FCA) e Peugeot S.A. ("Groupe PSA") annunciano la composizione del Consiglio di Amministrazione di Stellantis, la nuova società risultante dalla fusione dei loro rispettivi business.

Come previsto nel Combination Agreement, annunciato il 18 dicembre 2019, il Consiglio di Amministrazione di Stellantis sarà composto da 11 membri, con la maggioranza degli Amministratori non esecutivi che saranno indipendenti. Gli amministratori indipendenti hanno background professionali differenti e portano significative prospettive ed esperienze di rilevanza per l’azienda, in linea con lo spirito dinamico e innovativo che caratterizza la creazione di questo nuovo gruppo.

Gli amministratori indipendenti supporteranno Stellantis nel valorizzare appieno i suoi punti di forza e competenze distintive in una nuova era della mobilità, con l’obiettivo di creare valore superiore per tutti gli stakeholder.

FCA e il suo azionista di riferimento Exor hanno nominato 5 membri (tra cui John Elkann in qualità di Presidente) e Groupe PSA e due dei suoi azionisti di riferimento EPF/FFP e BPIfrance hanno nominato 5 membri (tra cui l’Amministratore Senior Indipendente e il Vice Presidente). Anche Carlos Tavares, Amministratore Delegato di Stellantis, sarà membro del Consiglio di Amministrazione.

Il Consiglio di Amministrazione di Stellantis sarà composto dai seguenti membri, previa approvazione in sede di assemblea degli azionisti:

John Elkann (Presidente)

Robert Peugeot (Vice Presidente)

Henri de Castries (Amministratore Senior Indipendente)

Andrea Agnelli (Amministratore non esecutivo)

Fiona Clare Cicconi (Amministratore non esecutivo)

Nicolas Dufourcq (Amministratore non esecutivo)

Ann Frances Godbehere (Amministratore non esecutivo)

Wan Ling Martello (Amministratore non esecutivo)

Jacques de Saint-Exupéry (Amministratore non esecutivo)

Kevin Scott (Amministratore non esecutivo)

Carlos Tavares (Amministratore Delegato)

Il completamento della combinazione proposta dovrebbe avvenire entro la fine del primo trimestre 2021, soggetto alle condizioni di closing precedentemente concordate previste nel Combination Agreement.

 

Investor Relations: FCA

Groupe PSA

Joe Veltri: +1 248 576 9257

investor.relations@fcagroup.com

Andrea Bandinelli: + 33 6 82 58 86 04

communication-financiere@mpsa.com

 

Per ulteriori informazioni: FCA

Groupe PSA

Andrea Pallard: +39 335 8737298

andrea.pallard@fcagroup.com

Shawn Morgan: +1 248 760 2621

shawn.morgan@fcagroup.com

Bertrand Blaise: +33 6 33 72 61 86

bertrand.blaise@mpsa.com

Pierre Olivier Salmon: +33 6 76 86 45 48

pierreolivier.salmon@mpsa.com

John Elkann (Presidente)

John Elkann è attualmente Presidente e Amministratore Esecutivo di FCA e diventerà Presidente e Amministratore Esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. È stato nominato Presidente di Fiat S.p.A. il 21 aprile 2010, società di cui ha ricoperto la carica di Vice Presidente dal 2004 e di Consigliere dal dicembre 1997. John Elkann è Presidente di FCA dal 12 ottobre 2014. È inoltre Presidente e Amministratore Delegato di Exor N.V. e Presidente della Giovanni Agnelli B.V.

Elkann ha conseguito la maturità scientifica al Liceo Victor Duruy di Parigi e la laurea in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino. Durante il periodo universitario ha maturato esperienze di lavoro in numerose società del Gruppo FCA in Gran Bretagna e Polonia (nell’area produzione) e in Francia (vendite e marketing). Ha iniziato la sua carriera professionale nel 2001 presso la General Electric come membro del Corporate Audit Staff con incarichi in Asia, negli Stati Uniti e in Europa. È Presidente di Ferrari N.V. e Ferrari S.p.A., Presidente di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A., nonché membro del Consiglio di Amministrazione di PartnerRe Ltd.. John Elkann è membro del Board of Trustees e del Comitato Nomine del Museum of Modern Art (MoMA) e Presidente della Fondazione Giovanni Agnelli.

 

Robert Peugeot (Vice Presidente)

Robert Peugeot, Presidente del Consiglio di FFP, è attualmente il rappresentante permanente di FFP nel Consiglio di Sorveglianza di PSA, membro del Comitato Finance and Audit di PSA e Presidente del Comitato Strategico di PSA. Entrerà a far parte del Consiglio di Amministrazione di Stellantis successivamente al completamento della fusione. Robert Peugeot è entrato nel Consiglio di Sorveglianza di PSA in qualità di rappresentante permanente di FFP il 25 aprile 2014. Robert Peugeot ha conseguito una laurea presso l’École Centrale de Paris e l’Institut Européen d'Administration des Affaires (INSEAD).

Robert Peugeot ha ricoperto numerosi incarichi di management all’interno di PSA. Dal 1998 al 2007, è stato Vice Presidente per l’innovazione e la qualità e membro del Comitato Esecutivo di PSA. Ricopre inoltre i seguenti incarichi: Presidente del Consiglio di FFP S.A.; amministratore di Établissements Peugeot Frères S.A.; amministratore di Faurecia S.A.; amministratore di FFP Investment UK Ltd.; Presidente di F&P S.A.S.; Amministratore Delegato di S.A.R.L. CHP Gestion; Amministratore Delegato di SC Rodom; rappresentante permanente di F&P S.A.S. nel Consiglio di Amministrazione di Safran S.A.; membro del Consiglio di Sorveglianza di Signa Prime; amministratore di Sofina S.A.; membro del Consiglio di Sorveglianza di Soparexo S.C.A.; amministratore di Tikehau Capital Advisors S.A.S.; e rappresentante permanente di Maillot II S.A.S. nel Consiglio di Amministrazione di Sicav Armene 2.

È Cavaliere dell’Ordine Nazionale al Merito francese e Cavaliere della Legione d’Onore francese.

 

Henri de Castries (Amministratore Senior Indipendente)

Henri de Castries sarà membro del Consiglio di Amministrazione di Stellantis successivamente al completamento della fusione. Ha ottenuto una laurea presso l’École des Hautes Etudes Commerciales (HEC) e l’École Nationale d’Administration (ENA).

Henri de Castries è stato Presidente del Consiglio di Gestione di AXA S.A. dal 2000 e Presidente e Amministratore Delegato da aprile 2010 a settembre 2016. In precedenza, ha lavorato presso l’Ispettorato del Ministero della Finanza e al Dipartimento del Tesoro francese. Ricopre inoltre i seguenti incarichi: amministratore di Argus Media Ltd; Presidente di Europe e consulente speciale di General Atlantic; Presidente del Consiglio di Amministrazione di AXA Assurances IARD Mutuelle; Presidente del Consiglio di Amministrazione di AXA Assurances Vie Mutuelle; membro del Global Advisory Council di Leapfrog Investments Ltd; amministratore di HSBC Holdings plc.; e Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione di Nestlé S.A.

 

Andrea Agnelli (Amministratore non esecutivo)

Andrea Agnelli sarà amministratore non esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. È Presidente di Lamse, holding finanziaria (dal 2007), Presidente della Juventus Football Club S.p.A. (dal 2010), Presidente della Fondazione del Piemonte per l’Oncologia (dal 2017) e Presidente della European Club Association (dal 2017, consigliere dal 2012).

Si è formato accademicamente a Oxford (St. Clare’s International College) e a Milano (Università Commerciale Luigi Bocconi). Ha iniziato la sua carriera professionale nel 1999 alla Ferrari Idea di Lugano per poi trasferirsi a Losanna alla Philip Morris International, dove ha lavorato dal 2001 al 2004. Nel 2005 rientra a Torino nell’ambito dello sviluppo strategico di IFIL Investments S.p.A., oggi Exor N.V.

È inoltre socio accomandatario della Giovanni Agnelli B.V., membro del Consiglio di Amministrazione di Exor N.V., membro del Comitato Esecutivo dell’UEFA e dell’Advisory Board di BlueGem Capital Partners LLP. In precedenza, è stato consigliere della Lega Nazionale Professionisti Serie A e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione per la Mutualità Generale per gli Sport professionistici. È entrato nel Consiglio di Amministrazione di Fiat S.p.A. il 30 maggio 2004 e dal 12 ottobre 2014 fa parte del Consiglio di Amministrazione di FCA.

Fiona Clare Cicconi (Amministratore non esecutivo)

Fiona Clare Cicconi entrerà nel Consiglio di Amministrazione di Stellantis successivamente al completamento della fusione in qualità di rappresentante dei dipendenti. È Vice Presidente Esecutivo e Chief Human Resources Officer presso AstraZeneca PLC dal 2014. Ha iniziato la sua carriera alla General Electric, dove ha ricoperto diversi ruoli in ambito risorse umane nella divisione Oil and Gas. Successivamente, ha passato diversi anni alla Cisco, con responsabilità prima delle risorse umane nell’Europa meridionale e poi delle relazioni industriali e con i dipendenti in EMEA. Nel 2006 è entrata in F. Hoffmann La Roche, dove il suo ultimo incarico è stato di responsabile risorse umane a livello globale di Global Technical Operations.

Fiona Cicconi ha ottenuto un diploma in International Business Studies presso Leeds Metropolitan University.

 

Nicolas Dufourcq (Amministratore non esecutivo)

Nicolas Dufourcq sarà membro del Consiglio di Amministrazione di Stellantis successivamente al completamento della fusione. Nicolas Dufourcq ha conseguito una laurea presso l’École des Hautes Etudes Commerciales (HEC) e l’École Nationale d’Administration (ENA).

Nicolas Dufourcq ha iniziato la sua carriera nel 1988 presso il Ministero dell’Economia e della Finanza francese per poi entrare al Ministero della Salute e della Solidarietà nel 1992 e in France Telecom nel 1994. Nel 1998, ha creato Wanadoo, società leader nei servizi di accesso a internet e controllata di France Telecom, quotata in borsa per 20 miliardi di euro nel 2000. Dal 1998 al 2003, è stato Amministratore Delegato di Wanadoo e amministratore esecutivo di France Telecom con responsabilità per le aree internet, TV via cavo e TV a pagamento. Nicolas Dufourcq è entrato in Capgemini nel 2003, con responsabilità per l’area Europa centrale e meridionale. Dal 2004 al 2013, ha ricoperto il ruolo di Chief Financial Officer e Vice Amministratore Delegato di Capgemini. Dal 7 febbraio 2013, è Amministratore Delegato di Bpifrance SA. Ricopre inoltre i seguenti incarichi: Amministratore Delegato di Bpifrance Financement S.A.; Amministratore Delegato di Bpifrance Investissement S.A.S.; Amministratore Delegato di Bpifrance Assurance Export S.A.S.; Presidente e Amministratore Delegato di Bpifrance Participations S.A.; rappresentante permanente di Bpifrance Participations S.A. nel Consiglio di Amministrazione di Orange; Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza di STMicroelectronics N.V.; e membro del Comitato di Sorveglianza di Doctolib S.A.S.

 

Ann Frances Godbehere (Amministratore non esecutivo)

Ann Frances Godbehere sarà amministratore non esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. Nata in Canada, Ann Frances Godbehere ha iniziato la sua carriera nel 1976 presso Sun Life of Canada a Montreal, Canada, ed è entrata in M&G Group nel 1981, dove ha ricoperto il ruolo di Senior Vice President and Controller per i business Life and Health e Property and Casualty in Nord America.

A seguito dell’acquisizione di M&G Group da parte di Swiss Re, nel 1996 è entrata in Swiss Re, dove ha ricoperto il ruolo di Chief Financial Officer dal 2003 al 2007. Dal 2008 al 2009, è stata Chief Financial Officer ad interim e amministratore esecutivo della banca Northern Rock nel periodo iniziale successivo alla nazionalizzazione. Ann Frances Godbehere ha inoltre ricoperto diversi incarichi di amministratore non esecutivo presso Prudential plc, British American Tobacco plc, UBS AG, e UBS Group AG. Più recentemente e fino a maggio 2019, è stata amministratore non esecutivo di Rio Tinto plc e Rio Tinto Limited.

È stata inoltre amministratore senior indipendente di Rio Tinto plc. Attualmente, ricopre l’incarico di amministratore non esecutivo di Royal Dutch Shell plc. È membro dell’Institute of Chartered Professional Accountants e della Certified General Accountants Association of Canada.

 

Wan Ling Martello (Amministratore non esecutivo)

Wan Ling Martello sarà amministratore non esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. Dal 2020, è socio e co-fondatore di BayPine, società di private equity. Dal 2015 al 2018, ha ricoperto il ruolo di Executive Vice President and Chief Executive Officer per le attività di Nestlé in Asia, Oceania e Africa sub-sahariana.

Dal 2012 al 2015, è stata Chief Financial Officer di Nestlé e dal 2011 al 2012 ha ricoperto il ruolo di Executive Vice President di Nestlé. Dal 2005 al 2011, ha ricoperto ruoli di leadership alla Walmart Stores, Inc. (società di vendita al dettaglio), tra cui Executive Vice President for Global Ecommerce e Executive Vice President, Finance & Strategy. È membro del Consiglio di Amministrazione di Alibaba Group dal 2015 e di Uber Technologies, Inc dal 2017. Ha conseguito un MBA presso la University of Minnesota e un BS presso la University of the Philippines.

Jacques de Saint-Exupéry (Amministratore non esecutivo)

Jacques de Saint-Exupéry entrerà nel Consiglio di Amministrazione di Stellantis successivamente al completamento della fusione in qualità di rappresentante dei dipendenti. Ha conseguito una laurea presso la Bordeaux Business School.

Ha ricoperto diversi incarichi in PSA a partire dal 1984. Dal 2011, lavora nel team di management control con responsabilità per le attività degli enti corporate finance e tesoreria e comunicazione finanziaria.

Dal 2008, Jacques de Saint-Exupéry partecipa alla attività sindacali, anche in qualità di segretario del comitato aziendale di PSA.

 

Kevin Scott (Amministratore non esecutivo)

Kevin Scott sarà amministratore non esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. È Executive Vice President di Technology & Research, e Chief Technology Officer di Microsoft dal 2017. La sua carriera ventennale in ambito tecnologico comprende sia attività accademiche che in ambito industriale, come ricercatore, ingegnere e leader.

Prima di entrare in Microsoft, Kevin Scott è stato Senior Vice President of Engineering and Operations in LinkedIn dal 2011 al 2016. In precedenza, è stato responsabile dell’ingegnerizzazione in ambito mobile advertising presso Google, dove si è anche occupato dell’integrazione di AdMob a seguito dell’acquisizione da parte di Google. Alla AdMob, Kevin Scott è stato responsabile Engineering and Operations di questa piattaforma leader mondiale in ambito di monetizzazione attraverso la promozione di applicazioni mobile. Prima di entrare in AdMob, ha ricoperto numerosi incarichi di leadership in Google nelle divisioni search e advertising.

Kevin Scott è fondatore dell’organizzazione no-profit Behind the Tech, membro del Board of Trustees dell’Anita Borg Institute e amministratore di The Scott Foundation.

Kevin Scott ha conseguito un M.S. in Informatica presso la Wake Forest University, un B.S. in Informatica presso la University of Lynchburg, e ha completato la maggior parte del suo Dottorato di ricerca in Informatica presso la University of Virginia.

 

Carlos Tavares (Amministratore Delegato)

Carlos Tavares è attualmente Presidente del Consiglio di Gestione di PSA e diventerà Amministratore Delegato e Amministratore Esecutivo di Stellantis successivamente al completamento della fusione. È entrato nel Consiglio di Gestione di PSA il 1° gennaio 2014 ed è stato nominato Presidente del Consiglio di Gestione di PSA il 31 marzo 2014. Carlos Tavares si è laureato presso l’École Centrale de Paris.

Ha ricoperto numerosi incarichi in Renault Group tra il 1981 e il 2004, prima di entrare in Nissan Group. Carlos Tavares è stato nominato Executive Vice President, Chairman of the Management Committee Americas e President of Nissan North America nel 2009, prima di essere nominato Chief Operating Officer di Nissan, ruolo che ha mantenuto fino al 2013. Carlos Tavares è inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di Airbus Holding S.A. e della European Automobile Manufacturers’ Association (ACEA).1

(1) Il CV di Carlos Tavares è già incluso nel Form F-4, depositato il 24 luglio 2020, ed è incluso nel presente comunicato stampa solo per completezza.

 

FCA

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) è un costruttore automobilistico globale che progetta, sviluppa, produce e commercializza veicoli in una gamma di marchi che include Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Dodge, Fiat, Fiat Professional, Jeep®, Lancia, Ram e Maserati. Fornisce inoltre servizi post-vendita e ricambi con il marchio Mopar e opera nei settori della componentistica e dei sistemi di produzione sotto i marchi Comau e Teksid. FCA ha quasi 200.000 dipendenti nel mondo. Per maggiori informazioni su FCA, visita il sito www.fcagroup.com

Groupe PSA

Groupe PSA progetta esperienze automobilistiche uniche e propone soluzioni di mobilità per andare incontro a tutte le aspettative dei Clienti. Il Gruppo ha cinque brand automotive - Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall – e offre un’ampia gamma di servizi connessi legati alla mobilità, con il marchio Free2Move. Il piano strategico "Push to Pass" rappresenta la prima tappa per raggiungere la vision del Gruppo di diventare "un costruttore automobilistico globale ai massimi livelli per efficienza e un fornitore di servizi di mobilità di riferimento per una relazione duratura con i clienti". E’ uno dei pionieri della vettura a guida autonoma e del veicolo connesso. Le sue attività si estendono anche al finanziamento con Banque PSA Finance e agli equipaggiamenti automobilistici con Faurecia.

Mediateca: medialibrary.groupe-psa.com/ @GroupePSA_EN

 

DICHIARAZIONI PREVISIONALI

La presente comunicazione contiene dichiarazioni previsionali. In particolare, dichiarazioni relative alla performance finanziaria futura e le aspettative di FCA e di PSA (le "Parti") relativamente al raggiungimento di determinate grandezze obiettivo in date future o in periodi futuri sono dichiarazioni previsionali. In alcuni casi, tali dichiarazioni possono essere caratterizzate da termini quali "può", "sarà", "ci si attende", "potrebbe", "dovrebbe", "intende", "stima", "prevede", "crede", "rimane", "in linea", "pianifica", "target", "obiettivo", "scopo", "previsione", "proiezione", "aspettativa", "prospettiva", "piano", o termini simili. Le dichiarazioni previsionali non costituiscono una garanzia o promessa riguardo ai risultati futuri. Piuttosto, sono basate sulla conoscenza attuale a disposizione delle Parti, sulle aspettative e proiezioni future circa eventi futuri e, per loro stessa natura, sono soggette a rischi inerenti e incertezze. Tali dichiarazioni si riferiscono a eventi, e dipendono da circostanze, che potrebbero

effettivamente verificarsi in futuro oppure no. Pertanto, è opportuno non fare indebito affidamento su tali affermazioni.

I risultati futuri potrebbero differire significativamente da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali a causa di una molteplicità di fattori, tra cui: l’impatto della pandemia da COVID-19, la capacità di PSA e di FCA e/o del gruppo congiunto risultante dall’operazione proposta (insieme alle Parti, le "Società") di lanciare nuovi prodotti con successo e di mantenere determinati volumi di consegne di veicoli; cambiamenti nei mercati finanziari globali, nel contesto economico generale e variazioni della domanda nel settore automobilistico, che è soggetto a ciclicità; variazioni delle condizioni economiche e politiche locali, variazioni delle politiche commerciali e l’imposizione di dazi a livello globale e regionale o dazi mirati all’industria automobilistica, l’adozione di riforme fiscali o altri cambiamenti nelle normative e regolamentazioni fiscali; la capacità delle Società di ampliare il livello di penetrazione di alcuni dei loro marchi nei mercati globali; la capacità delle Società di offrire prodotti innovativi e attraenti; la capacità delle Società di sviluppare, produrre e vendere veicoli con caratteristiche avanzate tra cui potenziate funzionalità di elettrificazione, connettività e guida autonoma; vari tipi di reclami, azioni legali, indagini governative e altre potenziali fonti di responsabilità, inclusi procedimenti concernenti responsabilità da prodotto, garanzie sui prodotti e questioni, indagini e altre azioni legali in ambito di tutela dell’ambiente; costi operativi di importo significativo correlati alla conformità con le normative di tutela dell’ambiente, della salute e della sicurezza sul lavoro; l'intenso livello di concorrenza nel settore automobilistico, che potrebbe aumentare a causa di consolidamenti; l’eventuale incapacità delle Società di finanziare taluni piani pensionistici; la capacità di fornire o organizzare accesso ad adeguate fonti di finanziamento per i concessionari e per la clientela finale e rischi correlati alla costituzione e gestione di società di servizi finanziari; la capacità di accedere a fonti di finanziamento al fine di realizzare i piani industriali delle Società e migliorare le attività, la situazione finanziaria e i risultati operativi; significativi malfunzionamenti, interruzioni o violazioni della sicurezza dei sistemi di information technology o dei sistemi di controllo elettronici contenuti nei veicoli delle Società; la capacità delle Società di realizzare benefici previsti da joint venture; interruzioni dovute a instabilità di natura politica, sociale ed economica; rischi correlati ai rapporti con dipendenti, concessionari e fornitori; aumento dei costi, interruzioni delle forniture o carenza di materie prime; sviluppi nelle relazioni sindacali, industriali e nella normativa giuslavoristica; fluttuazioni dei tassi di cambio, variazioni dei tassi d'interesse, rischio di credito e altri rischi di mercato; rischi di natura politica e tensioni sociali; terremoti o altri disastri; incertezze sul fatto che la aggregazione proposta sarà completata o sulla tempistica della stessa; il rischio che l’annuncio della aggregazione proposta possa rendere più difficile per le Parti di instaurare o mantenere relazioni con i loro dipendenti, fornitori e altri partner di business o enti governativi; il rischio che le attività delle Parti siano negativamente impattate durante il periodo di pendenza dell’aggregazione proposta; rischi relativi alle approvazioni normative necessarie per l’aggregazione; il rischio che le attività di FCA e di PSA non siano integrate con successo e altri rischi e incertezze.

Le dichiarazioni previsionali contenute nel presente documento devono considerarsi valide solo alla data del presente documento e le Parti non si assumono alcun obbligo di aggiornare o emendare pubblicamente tali dichiarazioni. Ulteriori informazioni riguardanti le Parti e le loro rispettive attività, inclusi taluni fattori in grado di influenzare significativamente i risultati delle Parti, sono contenute nei documenti depositati da FCA presso la Securities and Exchange Commission (inclusa la dichiarazione di registrazione sul modulo F-4 depositata presso la SEC il 24 luglio 2020), l’AFM e la CONSOB e nei documenti depositati da PSA presso l’AMF.

 

Scroll