Groupe PSA accoglie con favore il piano di supporto al settore automobilistico del governo francese | Media PSA Italia

Groupe PSA accoglie con favore il piano di supporto al settore automobilistico del governo francese

download-pdf
download-image
download-all
Mer, 27/05/2020 - 11:15

Il Gruppo evidenzia in particolare le seguenti iniziative:

• L'introduzione del bonus di acquisto per veicoli ibridi plug-in a benzina a € 2.000: Groupe PSA produce questi veicoli in Francia, a Sochaux, Mulhouse e Rennes

• L'aumento del bonus per i veicoli elettrici a € 7.000 per i privati e a € 5.000 per le flotte

• Il piano per rafforzare la diffusione delle stazioni di ricarica



In occasione della presentazione di questo piano, Carlos Tavares, presidente del consiglio di amministrazione di Groupe PSA, dichiara: "Il piano presentato dal Presidente della Repubblica francese si adatta perfettamente al movimento avviato da Groupe PSA nella sua lotta quotidiana contro il riscaldamento globale, accompagnato da ingenti investimenti per localizzare la catena del valore dell'elettrificazione in Francia. Accogliamo con favore il regime di incentivi all'acquisto che promuove la transizione energetica con aiuti intesi ad aumentare la quota di mercato dei veicoli elettrificati e ad accelerare il rinnovo di vecchi veicoli con veicoli più virtuosi ”

Groupe PSA, ancorato sul territorio nazionale, ha contribuito positivamente alla bilancia commerciale francese per oltre 4,4 miliardi di euro nel 2019 e coglie l'opportunità della transizione energetica per investire oltre 400 milioni di euro in capacità produttive per i futuri propulsori elettrificati nei suoi siti francesi, che saranno integrati dal progetto industriale europeo per la produzione di batterie.

Il Gruppo produrrà in Francia a partire dal 2022 componenti che, al momento, vengono acquistati in Asia. Pertanto, i motori elettrici saranno prodotti dalla joint venture con Nidec Leroy Sommer a Trémery e i cambi E-DCT a Metz dalla joint venture Punch Powertrain PSA e-transmission.

Altri componenti sono o saranno presto fabbricati in Francia come i carter delle macchine elettriche a Charleville, i riduttori a Valenciennes, nonché gli involucri e le batterie negli stabilimenti del Gruppo a Poissy, Sochaux, Rennes e Mulhouse.

Inoltre, una nuova generazione di piattaforma elettrificata sarà industrializzata nel sito di Sochaux entro il 2022 per produrre la futura generazione della Peugeot 3008.

Infine, grazie al sostegno delle autorità pubbliche francesi, Groupe PSA compirà un nuovo decisivo passo in partnership con il gruppo Total per un investimento in Francia di circa 2 miliardi di euro, per trasferire la produzione di batterie dalla Cina a un gigafactory in Francia. Questo importante componente da solo rappresenta il 35% del valore dei veicoli elettrici.

 

La dinamica avviata dal Groupe PSA verso una società a basse emissioni di carbonio è guidata da un approccio etico. In quanto tale, dall'inizio del 2020, Groupe PSA è stato migliore dell'obiettivo fissato per le emissioni di CO2 dei suoi veicoli, grazie all'adeguatezza della sua offerta commerciale alle esigenze dei suoi clienti.

Scroll